Il configuratore di prodotto consente di creare in maniera guidata e interattiva un prodotto complesso composto da diversi componenti e sottocomponenti con livelli multipli, potenzialmente infiniti, di distinta base.

La possibilità di definire prodotti personalizzati riguarda tutte quelle aziende che offrono prodotti configurabili con molte varianti e questo richiede una notevole interazione con il cliente per identificare, tra i prodotti e relative opzioni disponibili, quelle che meglio rispondono alle sue richieste.

Informazione

Per disporre della funzione Configuratore è necessario che sia attiva la gestione Configuratore di prodotto.

Partendo da una distinta base utilizzata come modello, il configuratore consente all'utente di creare in automatico un nuovo articolo con la configurazione desiderata.

Una funzione importante del configuratore è il calcolo automatico del prezzo di vendita del prodotto finito.

La procedura di creazione automatica infatti calcola il prezzo di vendita del prodotto finito sommando al prezzo di vendita dei vari componenti standard (merci o servizi) il prezzo di vendita di ogni sotto-distinta (semilavorato) in base al prezzo di vendita dei relativi componenti.

La procedura è ricorsiva e considera tutti i prodotti ad ogni livello di sottodistinta.

Informazione

Il prezzo di vendita di ciascun componente è calcolato in base ai parametri indicati nell'anagrafica dell'articolo e alle eventuali Condizioni particolari di vendita relative al cliente e al quantitativo necessario indicato nella distinta.

Per indicare al programma se una distinta è configurabile occorre abilitare il flag Distinta base configurabile presente tra le impostazioni del prodotto.

Ogni volta che l'utente richiama il modello di base del prodotto in fase di registrazione di un documento -con controparte cliente- il programma avvia automaticamente una procedura guidata che, tramite apposite finestre, richiede all'utente le specifiche per ogni componente della distinta.

Al termine della procedura il prodotto sarà memorizzato nel gestionale e caricato nel documento.

Il calcola del prezzo di vendita del prodotto considera eventuali condizioni particolari; per fare ciò vengono utilizzati il listino e la controparte del documento.

I prodotti impostati come Distinta base configurabile, sono considerati dei modelli per la creazione di varianti specifiche, per questo motivo, indipendentemente dalla presenza -o meno- di altri tipi di variante associati all'articolo, quest'ultimo sarà considerato come "Padre".
Ogni volta che viene creata una nuova variante di un articolo configurabile viene aggiunto al codice di base un progressivo numerico autoincrementante calcolato automaticamente in modo tale da poter identificare univocamente ciascun prodotto.

Avviso

Il progressivo è un numero di 6 cifre (da 000001 a 999999) e questa impostazione NON è modificabile dall'utente. Per questo motivo sarà necessario considerare, in fase di creazione del modello, che il codice di base (comprese eventuali varianti e i relativi separatori) sia di massimo 14 caratteri in quanto il codice prodotto ammesso è di massimo 20 caratteri.
Questo vincolo assume, in ogni caso, importanza estremamente marginale in quanto NON è necessario inserire nel modello tutte le possibili varianti in quanto sarà il software a richiedere, per ogni componente, le caratteristiche specifiche.

 

A differenza della finestra standard di ricerca varianti, se l'articolo è di tipo configuratore sarà visibile un gruppo di campi denominato Dati configuratore che contiene tutti i tipi variante associati all'articolo più il campo Progressivo.

I campi contenuti all'interno del gruppo Dati configuratore sono necessari per poter calcolare correttamente il prezzo di vendita del prodotto finito e compilare correttamente la riga nel documento.
Mon Ami 3000 considera i valori inseriti nei campi Quantità, Unità di misura e Cliente per ricercare eventuali condizioni particolari di vendita da applicare.
Il listino di vendita considerato è quello impostato nella testata del documento.

Una caratteristica molto importante -e utile- per sfruttare al meglio un configuratore di prodotto è la possibilità di specificare nel modello di base dei componenti opzionali, siano essi sottodistinte (semilavorati) o prodotti standard (merci e/o servizi) precedentemente configurati.

Il gruppo di campi evidenziato dalla freccia è visibile solo le la distinta base è stata impostata come configurabile e, attivando il flag Opzionale, il programma richiederà all'operatore se considerare o meno il prodotto in fase di creazione della prodotto finito.

Informazione

E' possibile impostare come opzionale qualsiasi tipo di articolo, sia esso di tipo Merce, Servizio o Distinta base indipendentemente dalla presenza o meno di varianti.