Questa finestra consente registrare in contabilità le fatture di acquisto e di vendita. La funzione in esame provvede ad aggiornare in automatico il libro giornale e i registri IVA.

Elenco registrazioni IVA

Sono disponibili i seguenti pulsanti aggiuntivi:

Dettaglio righe

Visualizza le righe delle registrazioni selezionate per poter effettuare delle operazioni su di esse.

Variazione di gruppo

Consente di accedere alla variazione di gruppo delle registrazioni selezionate.

Registrazione IVA

N° registrazione

Numero univoco della registrazione all'interno dell'anno, viene generato in automatico. Non visible in fase di inserimento di una nuova registrazione.

Nota. Se la scrittura è stata generata automaticamente è visibile il campo Riferimento che riporta i dati dell'entità da cui è stata creata.

Dati registrazione

Registro IVA

Indica il registro IVA da movimentare.

Data

Indica la data di registrazione della fattura / nota di credito.

Protocollo

Indica il numero di protocollo assegnato nel registro IVA indicato precedentemente; in fase di registrazione di un nuovo documento viene compilato automaticamente con il primo valore disponibile. Il campo a fianco viene utilizzato per inserire mancate registrazioni tra due protocolli semplicemente inserendo una lettera o un numero. In questo modo andremo a definire un numero di protocollo del tipo XXXXXX.A che verrà aggiunto nel libro giornale nella giusta posizione. Occorre ricordare di impostare la data di registrazione relativa al giorno in cui è avvenuta la mancata registrazione.

Esigibilità IVA

Mon Ami 3000 consente di impostare differenti opzioni per quanto riguarda l'esigibilità dell'IVA:

Immediata. L'intero ammontare dell'IVA sarà conteggiato nella liquidazione del periodo.

Differita all'incasso. L'IVA diverrà esigibile al momento dell'incasso/pagamento.

Differita alla data. L'importo dell'IVA sarà conteggiato nella liquidazione del periodo relativo alla data indicata.

Per cassa. L'IVA diverrà esigibile al momento del pagamento/incasso ma, in ogni caso, entro un anno dall'emissione della fattura.

Split payment. L'importo dell'IVA non sarà considerato nel calcolo della liquidazione IVA e nella generazione delle scadenze in quanto versata dal committente.

Informazione

Le fatture ad esigibilità Differita/Per cassa devono essere annotate nel registro IVA entro i termini previsti dalla legge, ma il pagamento dell'imposta sarà effettuato nella liquidazione del periodo in cui è avvenuta l'effettiva riscossione del pagamento.

In caso di pagamenti frazionati il il calcolo dell'IVA esigibile viene calcolato in proporzione all'importo pagato e/o incassato tramite la Gestione scadenze.

Per tenere traccia di queste operazioni vengono sfruttate le partite contabili.

Attività

Attività a cui associare la registrazione; questo campo è disponibile solo se la licenza comprende la gestione Centri di costo e la sua compilazione è FACOLTATIVA.

Dati documento

Tipo

Indica il tipo di documento che stiamo registrando:

Acquisto. Fattura / Nota di credito / Nota di debito  ricevuta.

Vendita. Fattura / Nota di credito / Nota di debito emessa.

Nota. In regime di contabilità semplificata è possibile selezionare anche le voci Costo o Ricavo in funzione del tipo di registrazione (acquisto o vendita).

Per maggiori informazioni sulle funzionalità accessibili e i campi significativi per la registrazione di semplici Costi / Ricavi in regime di contabilità semplificata consultare la sezione Registrazioni e stampe in contabilità semplificata.

Nota. Se il tipo è impostato come Nota di credito  o Nota di debito apparirà, accanto al campo stesso, un pulsante tramite il quale sarà possibile indicare il riferimento alla fattura.

Data

Giorno in cui è stato fisicamente emesso il documento; deve essere minore o uguale alla data di registrazione impostata precedentemente.

Numero

Numero del documento.

Nota. A fianco del numero documento è disponibile un pulsante che permetta di accedere ad una descrizione della registrazione, generata in automatico in base al numero e alla data del documento e modificabile.

Cliente / Fornitore

Questo campo varia in funzione del tipo di registrazione (acquisto o vendita). Il campo è disabilitato se sono state personalizzate le scadenze del pagamento.

Nota. Se lo storico della controparte contiene più varianti è possibile accedere all'elenco completo per selezionare quella corretta tramite il pulsante visibile accanto alla descrizione della controparte; per maggiori informazioni consultare la sezione Storico anagrafiche clienti/fornitori.

Numero partita

In questo campo è possibile specificare un numero di partita da associare al documento. Per maggiori informazioni consulta il paragrafo relativo alla Gestione partite.

Valuta

Indica la valuta in cui vengono espressi gli importi nella registrazione ed è modificabile solamente se non è presente nessun dettaglio nel Dettaglio conti. Se la valuta indicata è diversa dalla moneta di conto presente in Configurazione > Contabilità il programma provvede a caricare automaticamente il cambio di riferimento per la data impostata nella registrazione. Il valore del cambio è caricato dallo storico cambi della valuta e, se non è presente nessun valore alla data specificata, sarà necessario impostarlo manualmente. Per indicare e/o modificare il valore del cambio è necessario cliccare sul pulsante visibile accanto alla descrizione della valuta; è possibile scaricare da internet la quotazione della giornata e, in caso di variazione, lo storico sarà aggiornato automaticamente al salvataggio della registrazione.

Operazione in reverse charge

Questa opzione è visibile solo in fase di registrazione di una fattura d'acquisto e consente di impostare i parametri per la generazione automatica della fattura di vendita e l'aggiornamento della prima nota tramite il metodo dell'inversione contabile o reverse charge. Per abilitare l'opzione è necessario specificare i parametri per il reverse charge nel fornitore.

Abilitando l'opzione, in fase di conferma della registrazione saranno generate una nuova registrazione IVA di vendita verso il cliente fittizio appositamente creato per compensare l'IVA (autofattura) ed una scrittura di prima nota dove, in avere, viene posto il cliente fittizio per l'intero importo e, in dare, il conto di vendita per un importo pari al totale IVA esclusa e il fornitore per un importo pari all’IVA.

Sarà possibile comunque escludere dal reverse charge ciascuna riga del dettaglio conti in modo da poter effettuare anche un reverse charge parziale del documento d'acquisto.

Informazione

L'utente può decidere se utilizzare per questo tipo di registrazioni i registri IVA standard o creare dei nuovi registri separati per questo tipo di operazioni.

La traduzione in partita doppia delle registrazioni, visibili tramite la stampa del libro giornale, sono le seguenti:

1. Acquisto merce

DARE

AVERE

 

Fornitore (120,00)

Merce c/acquisto (100,00)

 

Erario conto IVA
(20,00)

 

 

2. Autofattura per annullamento IVA

DARE

AVERE

Cliente fittizio
(120,00)

 

 

Merce c/vendita (100,00)

 

Erario conto IVA
(20,00)

 

3. Eliminazione importo IVA dal debito del fornitore

DARE

AVERE

 

Cliente fittizio
(120,00)

Merce c/vendita (100,00)

 

Fornitore (20,00)

 

Le tre scritture in partita doppia riportate a sinistra riassumono le movimentazioni che vengono effettivamente eseguite sui conti.

La prima scrittura è relativa alla registrazione della fattura di acquisto, l'IVA appare in DARE perchè DEVE essere applicata quando la merce arriva in Italia.

La scrittura numero due è necessaria per l'annullamento dell'IVA infatti, essendo relativa ad una registrazione di vendita (autofattura) l'IVA appare in AVERE annullando l'importo di iva impostata nell'acquisto.

La terza e ultima scrittura, eseguita in prima nota, consente di abbattere il valore del debito verso il fornitore di un valore pari all'IVA e annulla il c/vendita utilizzato nell'autofattura.
Alla fine del ciclo il fornitore rimane aperto per un valore pari all'imponibile, l'IVA sui registri viene annullata e il cliente fittizio chiuso.

Informazione

L'autofattura creata in automatico NON genera scadenze.

Le scadenze della fattura di acquisto sono generate considerando SOLO il valore IMPONIBILE indicato nella registrazione.

Pagamento

Definisce il tipo di pagamento utilizzato. Questo campo è modificabile solo se non ci sono scadenze personalizzate per il pagamento. Se il pagamento specificato prevede almeno una rata e il saldo del documento è diverso da 0, accanto alla descrizione appare un piccolo pulsante che permette di accedere alla lista delle scadenze.

Totale documento

Indica l'importo complessivo del documento.

Scadenze

Tramite questo pulsante è possibile accedere alla lista delle scadenze per modificarle.

Abilitando il campo Personalizza scadenze l'utente può modificare, in base alle proprie necessità, le scadenze generate automaticamente. Disattivando la personalizzazione delle scadenze sarà ripristinata automaticamente la situazione originaria solo nel caso in cui tutte le scadenze risultano ancora In scadenza.

Avviso

Per modificare lo stato delle scadenze è necessario agire tramite lo scadenzario.

Nota. Se nella tabella non è presente nessuna riga sarà visibile anche il pulsante Genera scadenze la cui pressione ricalcola tutte le rate in base alle impostazioni del pagamento.

Importo

Indica l'importo associato alla rata.

Rit. acconto

Questo campo e visibile solamente se si sta inserendo o modificando la scadenza relativa ad un documento con ritenuta d'acconto e permette di specificarne l'importo.

Scadenza

Indica la data di scadenza della rata.

Pagamento

Tipo di pagamento della rata. Il software consente di indicare scadenze con diversi tipi di pagamento.

Stato

Indica lo stato della rata. Non è modificabile, per agire su questo valore occorre utilizzare lo Scadenzario.

Dettaglio conti

Per la corretta registrazione di una fattura occorre indicare tutti i conti e le aliquote coinvolte con il relativo valore. I dati necessari per la compilazione di questa tabella - ad eccezione del conto che deve essere noto a chi esegue la registrazione - sono riportati nella riepilogo IVA di ciascun documento dove sono riportati i valori di imponibile ed imposta per ogni aliquota.

Controparte

Campo dove è possibile indicare il tipo di controparte da movimentare tra Conto, Cliente e Fornitore.

Se il tipo di controparte indicato è Conto viene proposto il conto specificato come contropartita nell'anagrafica del cliente/fornitore.

Imponibile

Imponibile relativo alla contropartita impostata precedentemente.

Aliquota IVA

Aliquota IVA da considerare nell'operazione. Il valore proposto è ottenuto dal confronto tra l'aliquota IVA impostata nell'anagrafica del cliente/fornitore intestatario della registrazione ed eventuali dichiarazioni d'intento ricevute (solo vendite). Se nell'anagrafica non è stato inserito nessun valore, in sua sostituzione sarà considerata l'aliquota associata al conto indicato precedentemente; se anche questo non fosse stato indicato verrà utilizzerà l'aliquota IVA standard presente in Configurazione > Generale.

Norma IVA

Indica la Norma tramite la quale sarà calcolato in valore di IVA indetraibile.

Molto spesso, in fase di registrazione di un acquisto, può essere necessario specificare una indetraibilità sul valore complessivo dell'imposta; un esempio potrebbe essere la registrazione delle spese di telefonia mobile che prevedono una indetraibilità del 50%.

Imposta

Indica l'imposta da considerare nell'operazione. Viene calcolata automaticamente in funzione dei valori impostati nei campi precedenti.

IVA indetraibile

Importo di IVA indetraibile ottenuto moltiplicando al valore presente nel campo Imposta la percentuale di indetraibilità relativa alla norma specificata.

Costo/Ricavo

Costo/ricavo complessivo della merce calcolato sommando all'imponibile il valore dell'eventuale indetraibilità.

Opzioni

Imposta un periodo di competenza

Questa opzione è disponibile se la licenza comprende la gestione Ratei e risconti e se il conto specificato è di tipo Economico, permette di impostare le date di competenza che saranno utilizzate per il Calcolo dei ratei e risconti.

Suddividi su centri di costo/ricavo

Questa opzione è disponibile se la licenza comprende la gestione Centri di costo e se il conto specificato è di tipo Economico.

L'elenco visualizzato contiene la ripartizione fra i vari centri di costo in base alla ripartizione stabilita sul conto indicato nel Piano dei conti.

Elenco cesipti ammortizzabili

Questa opzione è disponibile se la licenza comprende la gestione Cespiti ed il conto inserito è di tipo Patrimoniale con il flag Cespite attivo e permette di inserire il riferimento ad uno o più beni strumentali utilizzati dall'azienda. Confermando la registrazione viene creato automaticamente anche il relativo movimento di Acquisizione (in caso di acquisto) o Dismissione (in caso di endita).

Acquisizione cespite

In caso di operazione di acquisto sono disponibili i seguenti campi:

Descrizione

Descrizione del cespite; è accettato qualsiasi tipo di valore.

Categoria

Categoria di appartenenza del cespite.

Importo

Valore del bene acquistato.

Ammortamento

Tipo di ammortamento da effettuare; i valori possibili sono Ordinario, Anticipato e Ridotto. Se l'importo specificato è inferiore al valore indicato nel campo Limite ammortamento integrale impostato in Configurazione > Contabilità, nella lista dei valori possibili sarà visibile anche la voce Integrale.

Opzioni

Bene usato

Questo flag deve essere abilitato se è stato acquistato un bene usato; questa informazione sarà considerata per il calcolo dell'ammortamento.

Dismissione cespite

In caso di operazione di acquisto sono disponibili i seguenti campi:

Numero

Numero identificativo del cespite.

Importo

Valore del bene.

Esterometro

Questo campo consente di indicare se la registrazione deve essere inserita nella comunicazione dell'esterometro. Viene automaticamente proposto il valore inserito nell'anagrafica della controparte. Per maggiori informazioni consultare l'argomento Esterometro.

Totali

In questo gruppo di campi sono riportati i totali ottenuti dalla somma dei valori di Imponibile ed Imposta specificati nelle righe che compongono il Dettaglio conti. Il valore del campo Totale è calcolato sommando i valori complessivi di Imponibile ed Imposta riportati in questo gruppo di campi e deve coincidere con il Totale documento; in caso contrario non sarà possibile salvare la registrazione.

Di fianco al totale è presente un pulsante che consente di abilitare eventuali ritenute d'acconto.

Registrazioni IVA in contabilità semplificata

Abilitando la gestione della contabilità semplificata, la gestione delle Registrazioni IVA subisce alcune variazioni.

Informazione

In regime di contabilità semplificata tutte le operazioni deve essere registrata sul registro IVA, pertanto in caso di contabilità semplificata ne tipo documento saranno disponibili anche le voci Costo o Ricavo in funzione del tipo per registrazione che si sta effettuando.

Per quanto riguarda la registrazione di fatture, note di credito e note di debito la funzione coincide esattamente con quella standard descritta precedentemente.

La registrazione di Costi e Ricavi comporta diverse variazioni rispetto alla compilazione di una normale fattura poichè molte informazioni sono completamente prive di significato; in tal caso il software gestionale provvede a rimuovere i campi non significativi per semplificare all'operatore la compilazione del documento.

I campi non significativi, e quindi non più disponibili, sono:

Protocollo

Questo campo è sempre disponibile per Fatture, Note di credito e Note di debito; per i Costi e Ricavi l'utente può attivare / disattivare l'uso del protocollo tramite il flag Protocollo per costi / ricavi presente in Configurazione > Contabilità.

Numero documento

I costi e i ricavi generici NON sono legati a nessun documento

Dettaglio conti

Per i costi e i ricavi non sono significativi il valore dell'imponibile e dell'imposta.

Aliquota IVA, Imponibile e Imposta

Sono dati non significativi per i costi e i ricavi.